Powered by

Blog

FAMIGLIE E MINORI: LA RIFORMA DEL PROCESSO CIVILE E NUOVE DISPOSIZIONI DELL’ART. 403

FAMIGLIE E MINORI: LA RIFORMA DEL PROCESSO CIVILE E NUOVE DISPOSIZIONI DELL’ART. 403

FAMIGLIE E MINORI: LA RIFORMA DEL PROCESSO CIVILE E NUOVE DISPOSIZIONI DELL’ART. 403
Webinar 12 gennaio 2022 ore 14:00-17:00
Il corso è rivolto ad assistenti sociali, psicologi, educatori e responsabili di comunità inoltre a dirigenti ed amministratori locali che hanno una responsabilità elevata in queste decisioni.

ISCRIVITI QUI:
https://www.formazionesocialeclinica.it/portfolio/la-riforma-del-processo-civile-e-nuove-disposizioni-dellart-403-12-01-2022/

FAMIGLIE E MINORI: LA RIFORMA DEL PROCESSO CIVILE E NUOVE
DISPOSIZIONI DELL’ART. 403
Webinar 12 gennaio 2022 ore 14:00-17:00

Il corso è rivolto ad assistenti sociali, psicologi, educatori e responsabili di comunità inoltre a dirigenti ed amministratori locali che hanno una responsabilità elevata in queste decisioni.
La riforma del processo civile e dei procedimenti in materia di famiglia e minori, disegno di legge delega già approvata dal Senato e ora all’esame della Camera (ddl atto camera n.3289) troverà una formulazione compiuta con i successivi decreti legislativi attuativi, ma prevede alcune norme immediatamente precettive, applicabili subito dopo la sua approvazione.
In particolare ci interessa parlare delle modifiche all’art. 403, che concerne interventi di protezione del minore urgenti e non differibili.
E’ una iniziativa di natura amministrativa e coinvolge i servizi sociali e le forze dell’ordine in situazioni di emergenza.
E’ un intervento tra i più complessi sia per la gravità delle situazioni che si presentano sia perché richiede la capacità immediata di valutazione ed azione ma soprattutto la capacità di discriminare tra ciò che è veramente urgente e un evento di crisi ricorrente, affrontabile con altre modalità.

Le nuove norme impongono una tempistica molto precisa ai servizi e agli organi giudiziari per validare l’iter giuridico.
Le situazioni possono riguardare donne maltrattate con i figli, adolescenti con fughe o forti contrasti con la famiglia, bambini molto piccoli in situazioni di grave abbandono, come spesso la cronaca racconta.
Sono interventi che mettono a dura prova gli operatori sul piano emotivo e professionale e che richiedono una preparazione e una strategia particolari.

DESTINATARI

Il corso è rivolto ad assistenti sociali, psicologi, educatori e responsabili di comunità inoltre a dirigenti ed amministratori locali che hanno una responsabilità elevata in queste decisioni.

METODOLOGIA

La metodologia sarà di tipo attivo e partecipativo. Gli incontri avverranno in presenza per favorire lo scambio e il confronto reciproco.
Le sessioni si svolgeranno a distanza di un mese per permettere ai partecipanti di sperimentare le metodologie proposte e lavorare attivamente con il gruppo.

SCARICA IL PROGRAMMA

OBIETTIVI FORMATIVI

Il percorso ha come obiettivi:

  • informare sulle nuove disposizioni che entreranno in vigore
  • orientare le decisioni riferendosi a paradigmi di valutazione chiari e condivisi
  • individuare le reti da attivare in situazioni di emergenza
  • riconoscere le difficoltà relazionali che accompagnano le situazioni emergenziali e comprendere la posizione da tenere in relazione all’offerta d’aiuto

INFORMAZIONI

Il webinar verrà realizzato mercoledì 12 gennaio 2022 dalle 14:00 alle 17:00 attraverso l’utilizzo della piattaforma Google Meet (il link attraverso il quale potersi collegare verrà inviato il giorno stesso).

Il costo per la partecipazione è di €45. Si avvisa che il webinar verrà realizzato al raggiungimento del numero minimo di iscritti che è 15.
Sono stati richiesti al CROAS i crediti formativi per gli assistenti sociali e al CNF i crediti per la formazione continua degli avvocati.

RELATORI

  • Elisa Ceccarelli: è stata giudice minorile a Milano e presidente del Tribunale per i Minorenni di Bologna. Partecipa a corsi di formazione per operatori psicosociali. Tra le sue pubblicazioni ricordiamo, con C. Artoni Schlesinger e P. Gatti, Bambini a rischio di ingiustizia, Borla (2013). È condirettore della rivista Minorigiustizia.
  • Margherita Gallina: assistente sociale specialista. Ha lavorato nel territorio del Comune di Milano come assistente sociale e coordinatore di servizi materno infantili. Responsabile per la Provincia di Milano del Piano territoriale della L. 285/97. Ha ideato e realizzato servizi sperimentali a favore di infanzia e adolescenza. Docente a contratto presso Università Milano Bicocca nel corso di Servizio sociale. Ha esperienza di supervisione e formazione di operatori dei servizi Tutela minori.
  • Sergio Premoli: specialista in Psicologia, Psicoterapeuta e Psicoanalista. Collabora alle attività e alle iniziative de La Pratica Freudiana di Milano. Ha lavorato nel campo della Psicologia scolastica e nei Consultori familiari pubblici e privati. Ha svolto un’attività didattica pluriennale di Psicologia dell’età evolutiva presso la Scuola per Operatori Sociali del Comune di Milano e, in seguito, presso l’Università di Milano Bicocca.
Share Button