Powered by

Nuove forme di sofferenza psichica in adolescenza. Il lavoro socio educativo – MILANO 3 aprile 2019

Seminario formativo

NUOVE FORME DI SOFFERENZA PSICHICA IN ADOLESCENZA

IL LAVORO SOCIO EDUCATIVO

Mercoledì 03 aprile 2019

Presentazione del Corso Costi e PagamentiProgrammaDove siamo

PRESENTAZIONE E CONTENUTI

Gli operatori della cura e dell’aiuto che si occupano di adolescenti si confrontano con ragazzi che presentano manifestazioni che non sono parte del fisiologico, a volte turbolento, percorso di sviluppo individuale, ma segni di psicopatologia per la quale è necessario un intervento tempestivo e specifico. Negare questa evenienza sostenendo indistintamente la presenza di un generico “disagio adolescenziale” significa privare un ragazzo sofferente della possibilità di accedere a cure specifiche, con tutto il correlato che l’intervento tardivo porta con sé: aggravamento dei sintomi, alterazioni del funzionamento, effetti a livello socio-relazionale e scolastico.

È molto frequente anche il rischio opposto, quello di “medicalizzare” manifestazioni che invece necessitano in primo luogo di essere comprese e contenute con i consueti mezzi affettivi ed educativi presenti in ambito familiare, senza privare la famiglia del suo specifico ruolo educativo con il ricorso a figure esterne più̀ o meno normative.

È necessario imparare a discriminare tra segni indicativi di un possibile esordio di psicopatologia e segni che invece sono parte del fisiologico percorso adolescenziale, perché l’intervento da mettere in atto può cambiare radicalmente.

METODOLOGIA

Gli incontri prevedono la presenza di max. 40 persone per facilitare il confronto, contributi teorici accompagnati da situazioni esemplificative e discussione in plenaria. È prevista la possibilità di presentazione di casi a cura degli iscritti.

OBIETTIVI FORMATIVI

Il corso propone alcune riflessioni teoriche e buone prassi del lavoro educativo e terapeutico.

INFORMAZIONI

Il seminario formativo, che verrà attivato con un numero minimo di 15 iscritti, si terrà mercoledì 03 aprile 2019 dalle 9:30 alle 16:30 (con un’ora per la pausa pranzo), alla presenza dei docenti sotto indicati, presso la sede dell’Opera Diocesana Istituto San Vincenzo, in via Copernico n.5 a Milano.

La quota per la partecipazione è di €80,00 onnicomprensivi.

Per la frequenza al corso sono stati richiesti al CROAS Lombardia i crediti formativi e deontologici per gli assistenti sociali

DOCENTI

Luca Gaburri – Psichiatra psicoterapeuta, già direttore scientifico La Comunità, comunità terapeutica della Fondazione l’aliante. Docente presso ISERDIP e SIPP, supervisore e formatore per istituzioni pubbliche e private.

Giancarla Panizza – Assistente sociale, coordinatrice della Fondazione L’aliante onlus, da oltre dieci lavora con adolescenti stranieri e con le loro famiglie. Svolge attività di formazione e supervisione ad operatori dei servizi sociali, socio-sanitari ed educativi. E’consulente in qualità di progettista sociale presso enti pubblici.


Il pagamento va effettuato con bonifico bancario, specificando il titolo del corso, da effettuarsi all’atto della conferma dell’iscrizione a:

Progettazione C. Sociale – BCC Sorisole e Lepreno, Bergamo – IT42A0886911102000000000143

L’ISCRIZIONE SARA’ CONSIDERATA VALIDA ALL’ATTO DEL PAGAMENTO E LA FATTURA SARA’ INVIATA SUCCESSIVAMENTE.

Per scaricare il programma del corso clicca qui: Nuove forme di sofferenza psichica

 

“Opera Diocesana Istituto San Vincenzo” – via Copernico, 5 – Milano.

Opera San Vincenzo MILANO
Come arrivare con i mezzi pubblici:
M2 fermata Sondrio
M3 fermata Stazione Centrale
Bus: 90, 91 o 92

PER ISCRIVERSI AL CORSO:

Compilare il seguente modulo in tutte le sue parti.

ATTENZIONE: l’iscrizione all’evento comporta automaticamente la fatturazione della quota indicata per la partecipazione allo stesso. In caso di impossibilità a partecipare, chiediamo cortesemente di avvisare tempestivamente, così da dare modo alle persone in lista d’attesa di usufruire del posto liberatosi.

Chi, una volta iscritto, non parteciperà al corso, consideri che:

– avvisando con almeno 7 giorni di anticipo, potrà usufruire della quota versata per partecipare ad un altro evento formativo di Progettazione scelto fra quelli di successiva programmazione;

– avvisando con meno di 7 giorni di anticipo, darà motivo a “Progettazione” di trattenere comunque la quota versata.

Richiedente

Provincia

Professione

Ente di appartenenza


Intestazione e C.F. o P.IVA per la fatturazione:




 

Share Button