Powered by

OPPORTUNITA’ E STRATEGIE DI CAMBIAMENTO NEI SERVIZI – 15 NOVEMBRE

Seminario  formativo

OPPORTUNITA’ E STRATEGIE DI CAMBIAMENTO NEI SERVIZI

GIOVEDI’ 15 NOVEMBRE 2018

Presentazione e Contenuti Costi e PagamentiProgrammaDove siamo

Per chi lavora nelle professioni di aiuto e cura la parola CAMBIAMENTO evoca particolari suggestioni, caratterizzate da due polarità, l’onnipotenza e l’impotenza: dell’operatore, della scienza, della cura.

L’attesa di dover/poter cambiare le cose, le persone è elevata, radicale o al contrario avvilita da un atteggiamento disincantato e scoraggiato.

Il cambiamento inteso come miglioramento è stato oggetto di ricerca e studio in molta letteratura clinica, è un argomento inesauribile che rinvia a questioni etiche quali la normalizzazione del “diverso”, deontologiche quali la dissimmetria tra operatore e utente-paziente, filosofiche quali la ricerca di senso in ciò che cambia.

L’etimologia del termine cambiare deriva dal greco kambein: curvare, girare intorno. Un’immagine di movimento, uno spostamento che consente un punto di vista diverso: come se si potesse guardare l’altra faccia della luna, modificando l’asse attorno cui costantemente e invariabilmente ruotiamo e assumere una diversa visione dei problemi e quindi delle nostre reazioni ad essi.

OBIETTIVI FORMATIVI

Il corso propone alcuni spunti teorici sul lavoro di cura e uno spazio di riflessione sulla relazione soggettiva con la professione.

METODOLOGIA

Sarà proposta una modalità d’attivazione degli iscritti attraverso forme di narrazione e animazione teatrale.

INFORMAZIONI

Il seminario, che verrà attivato con un numero minimo di 15 iscritti, si terrà giovedì 15 novembre 2018 dalle 9:30 alle 16:30 (con un’ora per la pausa pranzo), alla presenza dei docenti sotto indicati, presso la sede dell’Opera Diocesana Istituto San Vincenzo, in Via Copernico n.7 a Milano.

La quota per la partecipazione è di €80,00 onnicomprensivi.

Per la frequenza al corso sono stati richiesti al CROAS Lombardia i crediti formativi e deontologici per gli assistenti sociali

DOCENTI

Mimma Sorrentino

Drammaturgo e regista. Docente di “teatro partecipato” presso la scuola Paolo Grassi di Milano. Sul suo metodo ha pubblicato il libro “Teatro partecipato” edito da Titivillus adottato in molte università italiane. Nella sua ricerca Sorrentino ha coinvolto attori, studenti, docenti, disabili, tossicodipendenti in recupero, alcolisti, anziani, extracomunitari, abitanti delle periferie del nord Italia, Rom, detenuti, vigili del fuoco, giudici, magistrati, medici, infermieri, commercianti ambulanti, pendolari, malati terminali, malati di Alzheimer, alpini, persone uscite dal coma, donne maltrattate.

Ha ricevuto il Premio ANCT – Teatri delle diversità 2014 e il PREMIO “ENRIQUEZ” 2009.

Discussant

Margherita Gallina

Assistente sociale nei servizi di tutela minori, si è occupata di progettazione di servizi per l’infanzia e l’adolescenza. Attualmente è formatrice e supervisore di operatori sociali e sanitari e docente a contratto dell’Università Milano-Bicocca.

Per scaricare il programma del corso clicca qui: Opportunità e strategie di cambiamento nei servizi

Il pagamento va effettuato con bonifico bancario, specificando il titolo del corso, da effettuarsi all’atto della conferma dell’iscrizione a:

Progettazione C. Sociale – BCC Sorisole e Lepreno, Bergamo – IT42A0886911102000000000143L’ISCRIZIONE SARA’ CONSIDERATA VALIDA ALL’ATTO DEL PAGAMENTO E LA FATTURA SARA’ INVIATA SUCCESSIVAMENTE.

“Opera Diocesana Istituto San Vincenzo” – via Copernico, 5 – Milano.

Opera San Vincenzo MILANO

Come arrivare con i mezzi pubblici:
M2 fermata Sondrio
M3 fermata Stazione Centrale
Bus: 90,91 o 92
Si segnala il cambio sede rispetto alla location usuale

 

PER ISCRIVERSI AL CORSO:

Compilare il seguente modulo in tutte le sue parti.

ATTENZIONE: l’iscrizione all’evento comporta automaticamente la fatturazione della quota indicata per la partecipazione allo stesso. In caso di impossibilità a partecipare, chiediamo cortesemente di avvisare tempestivamente, così da dare modo alle persone in lista d’attesa di usufruire del posto liberatosi.

Chi, una volta iscritto, non parteciperà al corso, consideri che:

– avvisando con almeno 7 giorni di anticipo, potrà usufruire della quota versata per partecipare ad un altro evento formativo di Progettazione scelto fra quelli di successiva programmazione;

– avvisando con meno di 7 giorni di anticipo, darà motivo a “Progettazione” di trattenere comunque la quota versata.

Richiedente

Provincia

Professione

Ente di appartenenza


Intestazione e C.F. o P.IVA per la fatturazione:



Share Button