Powered by

2016-2017

Corsi di formazione Sociale e Clinica

Programma Ottobre 2016- Maggio 2017

Via Tortona 37,  pal.1

Milano- Progettazione Coop Sociale 

Cicli di specializzazione

La tutela dei minori e della famiglia

Le nuove sfide dell’adolescenza. L’educazione, l’integrazione, la cura

 

Deontologia professionale e responsabilità dei servizi nell’esecuzione dei decreti – Giovedì 27 Ottobre 2016

I dispositivi della Magistratura sono sempre più orientati a interventi di carattere riparativo e a salvaguardia della famiglia d’origine. Nello stesso tempo in molte situazioni si rendono necessarie misure di tutela del minore e, a volte, di limitazione della responsabilità genitoriale.
Non è semplice discriminare tra limitazioni oggettive all’esercizio di alcune funzioni genitoriali e interpretazioni soggettive delle stesse, in una materia che presenta complessità interpretative dal punto di vista della giurisprudenza ed esige un’elevata competenza specialistica nell’applicazione e nella progettazione degli interventi.
Accanto alla responsabilità deontologica, gli operatori e le istituzioni sono investite di responsabilità penali, civili, amministrative in caso di omessa, inesatta ovvero ritardata esecuzione delle prescrizioni contenute nel disposto dell’autorità giudiziale.

Il lavoro con genitori separati e i loro figli – Lunedì 28 Novembre 2016

In alcune relazioni di coppia la separazione e la definizione giuridica dei rispettivi diritti e doveri non riduce la conflittualità, con le inevitabili conseguenze per la serenità del figlio che diventa oggetto di contenziosi infiniti.
L’adozione dell’affido condiviso, sempre più diffusa in giurisprudenza, non ha ridotto i contrasti in questi casi, poiché la condivisione presume un accordo non formale ed il sostanziale riconoscimento reciproco della validità genitoriale dell’altro.
Sempre più spesso quindi i magistrati richiedono il parere e l’intervento dei servizi sociali che debbono svolgere un compito delicato e complesso che comporta sia la valutazione della situazione sia la formulazione di un progetto d’aiuto per i genitori e per i figli.

Le misure amministrative a favore dell’adolescente – Mercoledì 15 febbraio 2017

Gli operatori psicosociali e gli educatori incontrano spesso ragazzi che, sempre più precocemente, adottano comportamenti a rischio, non sempre imputabili a situazioni di trascuratezza o maltrattamento familiare. In questi casi può essere importante utilizzare le misure amministrative che comportano prescrizioni dirette al minore.
I provvedimenti amministrativi non riguardano carenze educative dei genitori (anche se queste possono essere all’origine del comportamento), ma si occupano di condotte devianti del minore, che potrebbe essere privo di regole, connotato da disimpegno scolastico o lavorativo, con sospetto coinvolgimento nel mondo della devianza. Sono quindi provvedimenti finalizzati alla prevenzione di comportamenti del minore che potrebbero andare contro la legge.

La relazione scritta all’Autorità giudiziaria nelle situazioni di famiglie con minori – Giovedì 16 marzo 2017

La relazione scritta alla magistratura comporta un’elevata responsabilità dell’assistente sociale e degli altri professionisti che sono chiamati a formulare una valutazione ed un progetto sulle famiglie in difficoltà. Responsabilità tanto più evidente quando è l’operatore stesso ad effettuare una segnalazione a fronte di gravi rischi per il minore.
Quando farla, cosa dire e come argomentare le affermazioni in un testo che necessariamente richiede capacità di sintesi e deve essere compreso sia dal magistrato sia dalla famiglia?
Come conciliare l’obbligo di riferire quanto accade con un’alleanza di lavoro con i genitori?
Come spiegare ai bambini quanto sta accadendo?


Sedi dei Corsi:

  • Milano –  Via Tortona 27
  • Bergamo – Via Borgo Palazzo 130

Sono possibili Sessioni e Corsi decentrati presso l’Ente o l’Azienda richiedente

Share Button